venerdì 28 aprile 2017

  

Stampa Pagina

Bridge

Questo splendido gioco è nato alla fine dell’800 e trova la sua più completa diffusione agli inizi del ’900 grazie al miliardario americano H.S. Vanderbilt a cui va il merito di averne codificato le regole di gioco ad oggi ancora in uso. 

Secondo una delle tante versioni, la parola “Bridge” deriva dal ponte di Galata, attraversato dai giocatori di bridge  ogni giorno per andare a giocare a carte. Il ponte si trova nella parte nuova di Istanbul europea. Il Bridge è tuttora  un gioco molto popolare in Turchia.

Successivamente, i cosiddetti “King of Bridge” hanno sostituito i “sultans of Bridge”. Il primo “re” è stato un uomo statunitense molto ricco: il signor Cornelius Vanderbilt. Mr. Vanderbilt ha introdotto le  regole e un metodo di calcolo di punteggio. Più tardi, nel 1930 Mr. Ely Culbertson ha pubblicato il Codice  del Bridge. Nel 1950 Mr. Charles Goren ha  aggiunto alcuni metodi che hanno contribuito a diffondere il gioco del bridge. Goren era conosciuto come “King of Aces”. Alcuni dei suoi metodi sono ancora utilizzati. Nel 1958 venne infine fondata la World Bridge Federation. Oggi, il Bridge è il gioco di carte più popolare al mondo.

E’ disciplina sportiva riconosciuta dal C.O.N.I.

 

Capo Sezione: Nico Andriola

staff tecnico: Nico Andriola, Antonio Landriscina, Pino Lacetera, Vito Pacucci

relazioni esterne: Nico Andriola, Vito Pacucci

organizzazione tornei open e simultanei: Nico Andriola, Antonio Landriscina, Vito Pacucci

 

Permalink link a questo articolo: http://www.angiullibari.com/bridge/

Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On YoutubeVisit Us On Google Plus